Se perdessi la grazia di Dio
E nessun medico fosse in grado di curarmi
Se venissi sepolto
Ma gli angeli non dovessero accogliermi

Lasciatemi andare, ragazzi
Lasciatemi andare, ragazzi
Lasciatemi andare giù nel fango
Dove tutti i fiumi giacciono aridi

Questa terra è sempre stata nostra
Era la terra gloriosa dei nostri padri
Appartiene a noi e a loro
A nessun altro

Lasciateli andare, ragazzi
Lasciateli andare, ragazzi
Lasciateli andare giù nel fango
Dove tutti i fiumi giacciono aridi

Seppelliscimi nel mare
Dove gli spiriti inquieti non possono perseguitarmi
Se veleggio sulle onde
Nessun cadavere potrà posarsi su di me

Sta arrivando la terza*, ragazzi
Arriva la terza, ragazzi
Lasciateli andare giù nel fango
Dove tutti i fiumi giacciono aridi

Se perdessi la grazia di Dio
E nessun medico fosse in grado di curarmi
Se venissi sepolto
Ma gli angeli non dovessero accogliermi

Lasciatemi andare, ragazzi
Lasciatemi andare, ragazzi
Lasciatemi andare giù nel fango
Dove tutti i fiumi giacciono aridi


traduzione: Federico Cirigliano




* Secondo le leggende del mare, un uomo fuori bordo dovrebbe rinvenire in superficie tre volte, prima di soccombere ed annegare. Il linguaggio figurato del soffocamento seguente alla terza riemersione è piuttosto comune nel mondo letterario. La composizione 92 di Emily Dickinson (tratta da Complete Poems of Emily Dickinson) ne è un esempio:

Testo originale
         
Testo tradotto
Drowning is not so pitiful
As the attempt to rise.
Three times, 'tis said, a sinking man
Comes up to face the skies,
And then declines forever
To that abhorred abode,
Where hope and he part company -
For he is grasped by God.
The Maker's cordial visage,
However good to see,
Is shunned, we must admit it,
Like an adversity.
         
L'annegare non è così penoso
Come il tentativo di risalire.
Tre volte, si dice, chi sta affondando
Torna su di fronte al cielo,
E poi discende per sempre
Verso quell'aborrita dimora,
Dove lui e la speranza si separano -
Perché lui è afferrato da Dio.
Il volto cordiale del Creatore,
Per quanto bello a vedersi,
È scansato, dobbiamo ammetterlo,
Come un'avversità.


fonte 1: The Parting Glass (Poguetry.com) - traduzione: Federico Cirigliano
fonte 2: EmilyDickinson.it - traduzione: Giuseppe Ierolli